Second life, l'area del riuso

Second life, l'area del riuso

Identità visiva e decorazione dell'edificio per l'area del riuso di Bologna.

Cliente: Comune di Bologna
Progetto: Identità visiva, Immagine coordinata, Logo, Illustrazioni originali, Pubblicità, Brochure, Flyer, Ambienti, Decorazione
Anno: 2011

Per il progetto Second Life, l'area del riuso della città di Bologna, ci siamo occupati della progettazione di logo e brochure, della decorazione dell'edificio e della segnaletica.

Nell'area del riuso, i cittadini possono scambiarsi oggetti che non usano più, donandogli in questo modo una seconda vita. Il progetto nasce nell'ambito del Piano d'azione ambientale per lo sviluppo sostenibile della Regione Emilia-Romagna, coordinato dalla Provincia di Bologna, con l'obiettivo di promuovere il principio delle 3R (Riduci, Ricicla, Riusa) incentivando la raccolta differenziata e trasmettendo l'idea che gli oggetti possono vivere una seconda vita e non diventare rifiuti.

I testi sono stati curati da Tecnoscienza.

Ipse dixit

Francesca Cavallo

Francesca Cavallo

Direttrice artistica

Sferracavalli

Emmaboshi studio ha curato l'immagine coordinata, il sito, i banner e tutti gli stampati del Festival Sferracavalli.

C'è sempre stato, dall'inizio alla fine del progetto, uno scambio profondo tra noi e da parte loro l'interesse di trovare un linguaggio sincero e accurato che restituisse la forza del progetto e il nostro sguardo sul festival.

Il successo di Sferracavalli è stato in gran parte legato al lavoro di Emmaboshi che ha sposato il progetto con curiosità ed entusiasmo.