Davanti a Villa Emma

Cliente: Fondazione Villa Emma
Progetto: identità, immagine coordinata, layout grafico, logo, web
2016
Davanti a Villa Emma thumbnail

Progetto di identità visiva e sito per un luogo di Memoria a Nonantola.

La Fondazione Villa Emma di Nonantola è nata ispirandosi alla vicenda di solidarietà che tra l’estate del 1942 e la primavera del 1943 ha salvato la vita a 73 ragazzi ebrei in fuga da Germania, Austria e Jugoslavia, ospitandoli e proteggendoli.

Oggi la Fondazione ha in progetto di costruire un luogo per la memoria di fronte alla villa protagonista della vicenda (da cui il nome del progetto «Davanti a Villa Emma»), e ha organizzato un convegno internazionale in cui studiosi da tutto il mondo rifletteranno sui risultati di una ricerca durata tre anni.

Per questo progetto abbiamo curato l’identità visiva e il sito, insieme ad Ada e Just Now.

Villa

Lo studio del logo è iniziato isolando un elemento architettonico concettualmente importante della villa: l’entrata. I tre archi che metaforicamente rappresentano la soglia tra la fuga e la salvezza, il dentro e il fuori, il prima e il dopo.

Archi

Gli archi, e il loro ritmo, sono stati legati in un solo segno, un filo aperto e potenzialmente ripetibile all’infinito. Un simbolo della necessità di portare avanti la Memoria e di come passato e futuro siano collegati.

Marchio

Questo elemento, che diventerà poi il logo della Fondazione Villa Emma, è stato fatto evolvere, specchiandolo a rappresentare lo spazio antistante la Villa, dove il memoriale sarà eretto, che è al centro del progetto «Davanti a Villa Emma».

Loghi

Il font razionale e geometrico della scritta «Villa Emma», che diventerà il font istituzionale della Fondazione, è giustapposto ad un font stencil per «Davanti a», adatto a restituire l’idea di cantiere. Esattamente quello che il progetto «Davanti a Villa Emma» rappresenta.

Il colore dominante è il verde, come verde è l’appezzamento di terreno dove sorgerà il luogo fisico, davanti a Villa Emma.

Sito

Il layout del sito responsive, è focalizzato sulla chiarezza e la fruibilità dell’archivio audiovisivo della Fondazione con testimonianze dei sopravvissuti, documenti del convegno, racconto della storia.

davantiavillaemma.org

Ipse dixit

Emmaboshi studio ha curato l’immagine coordinata, il sito, i banner e tutti gli stampati del Festival Sferracavalli.

C’è sempre stato, dall’inizio alla fine del progetto, uno scambio profondo tra noi e da parte loro l’interesse di trovare un linguaggio sincero e accurato che restituisse la forza del progetto e il nostro sguardo sul festival.

Il successo di Sferracavalli è stato in gran parte legato al lavoro di Emmaboshi che ha sposato il progetto con curiosità ed entusiasmo.